giovedì 8 marzo 2012

Festa delle... donne sole....


..delle donne sole....sì, perchè alzi la mano chi non si sente sola a lottare contro i propri mostri e per salvare il proprio piccolo mondo... Sì, troviamo mille scuse, ma in fondo la realtà è che ci sentiamo profondamente sole ogni giorno in ogni cosa che affrontiamo. E inoltre tutto questo lo vogliamo. E' certo che lo vogliamo. Perchè invece di essere donne, siamo cresciute in un mondo che ci insegna ad essere uomini. Provate a pensare: la donna deve essere in grado di fare tutto, da sola, perchè lei lo sa fare meglio di chiunque altro. Dunque donna: lavora, alleva i figli, segui la casa, accogli le anime perse, prenditi cura del tuo uomo, della tua famiglia e lotta ogni giorno per prenderti cura di te stessa. E fallo sempre da sola. Perchè sei wonderwoman, o meglio ancora, la madonna immacolata senza peccato. Anzi no, sei proprio il contrario, e per questo devi adempiere al tuo dovere di purificazione di tutto il pianeta Terra. Tutto sta sulle tue spalle. E se non lo risolvi tu, non lo farà nessun altro per te. E per di più, per sentirti bene con te stessa, devi sentirti realizzata anche nel lavoro (che troppo spesso confondiamo con la vita intera), e quindi devi essere una roccia per raggiungere tutto questo.

Ma abbiamo mai pensato che forse non è questo l'unico modo per vivere e affrontare il nostro quotidiano? Ma abbiamo mai pensato di esserci totalmente dimenticate di essere donne? Di appartenere ad un patto di sorellanza? E' sicuro che siamo noi stesse responsabili delle nostre vite, ma credete davvero che isolarsi porti a un'evoluzione reale? Seguiamo tutte le nostre strade univoche, ci spacchiamo in due per seguire la nostra realizzazione individuale, quasi inseguendo un modello carrieristico che... ci appartiene realmente? E così ci dividiamo da tutto il resto, ci dividiamo dalle nostre sorelle o le interpelliamo solo in certe rare occasioni.. solo quando ci avanza tempo dalle nostre occupazioni, dalla nostra corsa al successo, qualunque esso sia. Solo quando pensiamo ci possano veramente capire.
Siamo bambine ferite e perdute che brancolano in un mondo buio, dove c'è qualcosa di profondamente ammalato e deviato, dove maschile e femminile ha perso il suo vero reale valore. Ormai non lo sappiamo più cos'è essere donna... e nemmeno cos'è essere uomo. Essere donna sarà mai avere un solo giorno all'anno dove gli uomini ti portano rispetto? O dove, peggio ancora, ci si illude che la libertà sia uscire in locali squallidi a festini altrettanto tristi??? 
Vi vorrei indurre ad una riflessione: quante volte veramente vi riunite con le vostre sorelle per condivisioni profonde? Per condividere il quotidiano reale? Per crescere insieme? Quanto tempo e quanti modi riservate per coltivare la sorellanza? Per bersi una tisana e parlare dei propri sogni, dolori, speranze, pensieri?
Avete mai pensato che forse c'è qualcosa che non funziona in tutto questo?
Quello che credo io è che ci siamo dimenticate che la nostra forza vera sta proprio lì, nella capacità di unirsi e di essere veramente sorelle. Perchè, anche se ognuna nella propria lotta quotidiana, sentiamo come donne, viviamo come donne, abbiamo paura come donne, ci emozioniamo come donne e solo le nostre sorelle donne potranno entrare in profondità di tutto questo. Quando abbandoneremo finalmente le invidie? L'essere in competizione? Ma in che cavolo siamo in competizione tra di noi? Ma in cosa? Addirittura ci mettiamo in competizione con chi ha 30 anni in meno di noi, con chi vive una realtà completamente diversa, con chi parla un'altra lingua... stiamo sempre lì a giudicarci e colpevolizzarci continuamente, lo facciamo guardando le altre, e poi, in realtà, guardando noi stesse.  (ne ho viste di tutti i colori) Ma non vedete che c'è qualcosa che non va in tutto questo? Ci dividiamo invece di unirci. Ed è proprio quello che questo mondo buio vuole. Perchè se fossimo davvero unite creeremmo una potenza inaudita in grado di guidare il mondo in maniera completamente diversa da come oggi noi lo conosciamo. Non abbiamo neanche la minima e lontana idea di cosa potremo creare insieme, noi sorelle. Ognuna con il suo talento, ognuna con il suo modo di Amare, ognuna con la sua esperienza e condividendo ciò che siamo. Perchè in fondo, quello che ci toglie energia è l'essere e il sentirsi sole nella nostra quotidiana lotta. E invece siamo in tante, siamo tutte. E se ci unissimo, bè, io sono certa che molte molte molte cose cambierebbero. E' un'utopia forse, ma io ci credo. E invece di parlare tanto dovremo farlo. Magari un giorno ci riuscirò a far capire questo concetto. O magari qualcuno mi farà capire che la visione non è esatta e che ho distorto qualcosa.
Per il momento ciò che sento nel profondo è che noi dovremmo essere davvero unite per creare un filo di Luce che solo l'Amore di una donna può alimentare. E che questo filo di Luce avvolgesse ogni cosa. E che il nostro agire fosse sempre e solo in questo senso.
C'è tanto lavoro da fare, ma forse basterebbe iniziare condividendo, aprendosi, amando le nostre sorelle, perchè sono il tesoro più grande che abbiamo e che nessun uomo, nessun lavoro, nessun sogno potrà veramente riempirci come le nostre sorelle, scevre da invidie e competizioni, saprebbero fare.
Risvegliamoci!

La foto è stata scattata a sud di Londra nel novembre 2010

3 commenti:

riz ha detto...

Ciao buona sera,molto bello il tuo post,se puoi fai una visitina al mio blog ,un saluto ,aspetto il tuo saluto ,Riz

animasilente ha detto...

e soprattutto avere la forza e la volontà di denunciare.. ti lascio un saluto

suhasini jeevanige ha detto...

hey..awesome!! you have a nice blog! do u want to make money writing a blog !! exactly the same thing you do, you get paid!! come join me!! make money!